L’immagine della ninfa Aretusa, detta siracusana, che caratterizzò i francobolli ordinari italiani per un trentennio, fu tratta da un tetradracma coniato a Siracusa alla fine del IV secolo AC. Un esemplare è conservato al Museo nazionale romano. ("Italia 2009: Festival Internazionale della Filatelia". Bruno Crevato Selvaggi & Giancarlo Morolli, Poste Italiane, Roma, 3/2008: 9)